46P/Wirtanen, la cometa di Natale 2018, come osservarla

Si tratta dell’evento astronomico dell’anno. Grazie alla sua luminosità la cometa 46P/Wirtanen è visibile ad occhio nudo, come una specie di stella “batuffolo” sfuocata e grigiastra. Ovviamente il luogo migliore per osservarla è in montagna, in quota e lontano dalle luci dei paesi.

Dal 14 al 17 dicembre si entrerà nel vivo di questo spettacolare fenomeno. La cometa sarà alla minima distanza dalla Terra, meno di 12 milioni di chilometri. Dotatevi quindi di un bel binocolo, vanno bene quelli che usate per gli cercare gli animali tipo 8×30, 10×50, data la particolare luminosità sarà visibile.

Precisiamo subito: La 46P/Wirtanen non è pari all’incredibile fenomeno che molti di noi hanno vissuto con la C/1995O1 Hale-Bopp una cometa come la immaginiamo, con un nucleo e una cosa. In realtà la cometa di quest’anno sarà visibile come un batuffolo grigiastro a occhio nudo, senza alcuna coda apparente. Solo i più bravi astrofotografi, in buone condizioni, sono riusciti a fotografarne la flebile coda.
Provare a fotografarla sicuramente è la soluzione migliore per capire la dimensione di ciò che stiamo osservanto. 46P/Wirtanen appanre come un oggetto circolare, una stella fuori fuoco, di colore verdastro, con una decina di secondi di posa a sensibilità superiori a 3200iso. (Vi consigliamo di provare a scattare fotografie con una reflex, con il telefono è impossibile ritrarla.). Le dimensioni apparenti della cometa sono poco superiori a quelle della Luna.

 

Ecco come appare la cometa 46P/Wirtanen

 

Come e dove osservare 46P/Wirtanen, la cometa di Natale

Come dicevamo all’inizio, evitiamo le città, l’inquinamento luminoso, la foschia della pianura sicuramente impediscono una buona visione del fenomeno. Consigliamo di salire in quota, in valli lontano dalle luci delle pianure, delle città e dei paesi limitrofi. Lo sappiamo non è facile qui in Italia, però con un po di ricerche potrete trovare il luogo migliore più vicino a casa, vestitevi pesante!

 

46P/Wirtanen è osservabile dal 14 al 17 dicembre 2019 in transito tra la costellazione della Balena a quella del Toro. Il 15 dicembre sarà non “lontano” dalle mitiche Pleiadi (Un ammasso aperto di stelle facilmente inviduabile). La costellazione del Toro in questa stagione è osservabile al meridiano (ovvero in direzione Sud) più o meno volgendo lo sguardo a 45° di altezza. Qui trovate due carte per l’individuazione il giorno 15 alle ore 22:00 c.a.

 

Dopo il 17 dicembre la cometa sarà ancora in cielo però la Luna darò parecchio fastidio all’osservazione con il suo chiarore. 46P ritornerà più visibile dopo il 25, quando sarà in fase di allontanamento dalla Terra.

Qui in dettaglio la posizione della cometa la sera del 15 dicembre 2019.

 

Se la cometà vi ha affascinato e vi farà passare qualche notte al freddo in quota, vi consigliamo anche di osservare le Pleiadi, M42 la nebulosa di Orione e M31 la galassia di Andromeda, tutte visibili alle nostre latitudini la notte.

 

Le Pleiadi
M31 la galassia di Andromeda

Ultimo consiglio, vestitevi molto pesante, sopra i 1500m di notte si può scendere sotto i -15°, ricordatevi un bel thermos caldo con tea, uno spuntino e non dimenticatevi di dotarvi di molta pazienza, solo dopo mezz’ora al buio il vostro occhio si abituerà alla visione notturna.

 

M42 la nebulosa di Orione