Fotografia: Sulle tracce del pittore Giovanni Segantini

Giovanni Segantini è stato un pittore di origini trentine che nelle sue opere ha interpretato in chiave assolutamente personale il Divisionismo italiano, un linguaggio artistico molto particolare che ricerca nell’aura di magia l’interpretazione della realtà del tempo. In questo blog abbiamo già parlato delle sue opere tempo fa in questo articolo.

In Val Canali Barefoot World Record per il clima “Con la Terra sotto i piedi”

Ritorna quest’anno la seconda edizione del Barefoot World Record per il clima “Con la Terra sotto i piedi” ideato dallo scrittore e barefooter Andrea Bianchi. 
La fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna ritorna quest’anno alla seconda edizione, ancora più fortemente orientata a sensibilizzare le persone alla necessità di un contatto con la Terra, proprio in un luogo, Villa Welsperg in Val Canali (Primiero San Martino di Castrozza), che è stato fortemente colpito dalla tempesta “Vaia” in ottobre 2018.

50 anni fa il primo passo sulla Luna

50 anni fa il primo piede sulla Luna. L’uomo è un essere curioso ed è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo. L’ossessiva e compulsiva ricerca di una risposta è da sempre una caratteristica dell’essere umano: forse è proprio ciò che lo rende particolare rispetto agli altri esseri viventi.

Humboldt l’esploratore-scienziato fondatore del pensiero ecologista moderno

Humboldt viene considerato il primo naturalista della storia, un personaggio affascinante e stimolante. Nato in una famiglia aristocratica prussiana rinunciò a una vita agiata per mettersi in viaggio e scoprire il mondo.

Fu proprio lui per la prima volta ad osservare la Terra con occhi diversi, come un unico grande organismo vivente dove ogni elemento è connesso all’altro. Humboldt fu il primo a proporre una visione della natura completa.
Nella sua opera Kosmos, in 5 volumi (1845-1862), lo scienziato descrisse le diverse conoscenze scientifiche del tempo, ispirandosi ad un ideale di unicità degli elementi naturali.

M’illumino di Meno 2019: Rigenerare

Il primo marzo si terrà la 15° edizione di M’illumino di Meno la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. Saranno molte le località di montagna che parteciperanno all’iniziative tra cui Sondrio, Belluno, Trento, Bolzano, Lecco e molte altre istituzioni come l’Oasi Zegna, Parco Nazionale del Gran Paradiso, Parco Nazionale della Majella.