Cr0ssCall: lo smartphone adatto (anche) alle condizioni più estreme

Una linea di telefoni cellulari pensata per gli sportivi e per coloro che svolgono lavori in condizioni ambientali particolari. Non temono acqua, freddo, sabbia e molto altro. Interessanti anche le numerose features di cui questi “indistruttibili” smartphone dispongono.

Neve, gelo, sabbia, terra, fando, acqua dolce e salata! Per i supersportivi e per chi lavora nel mondo dell’outdoor, avere un telefono cellulare performante è indispensabile. Come giornalista non posso fare a meno del mondo social e di internet: sono cellular-dipendente (che non è una brutta malattia… o quasi!). Causa una vita lavorativa davvero molto movimentata, passioni sportive abbastanza singolari (dallo skialp all’ultratrail) e forse anche quel pizzico di sbadataggine, i miei dispositivi mobili hanno durata media che varia dai 12 ai 18 mesi massimo. In quell’arco di tempo devo cambiare il vetro almeno due, tre volte. E’ per questo motivo che sono dell’idea di acquistare e testare uno dei nuovi CROSSCALL.

 

TREKKER–X3… per gli avventurieri

Impermeabile, resistente, autonomia grandiosa (Autonomia in standby : 20 giorni rilevati, Autonomia in chiamata : 31 ore, Autonomia in GPS reale 9 ore (GPS attivato, schermo acceso (luminosità 100%), dati attivati e cartografia Google Maps attiva)! Queste poche ma importantissime caratteristiche mi basterebbero per farmi dire “MIO!”.
Inoltre, 3GB di RAM e 32GB di storage, fotocamera posteriore da 16 megapixel e anteriore da 8 megapixel.
Elevata resistenza alle condizioni ambientali e di utilizzo più avverse. Tanto per capirci è adatto all’immersione in acqua (anche marina) sino ad 1 metro di profondità per 30 minuti e la resistenza completa alla polvere – e si caratterizza per la scocca rinforzata. Vanta unaplacca metallica integrata che garantisce resistenza alle torsioni. Vetro Gorilla Glass 4 a protezione del display, arricchito da un ulteriore strato di schiuma che attutisce gli urti sullo schermo.

Per una panoramica più completa: https://crosscall.com/it/

TEST modello Trekker X3
–Impermeabilità: immerso diversi minuti in un secchio pineo di acqua alla tempretura di 5 gradi. Non ha cessato di funzionare e lo schermo non si è appannato.
–Resistenza al freddo: durante una gita skialp nella bellissima La Thuille è rimasto sempre carico nonostante le temperature abbastanza rigide. Con il sensore di temperatura incorporato, inoltre, ho potuto fare le opportune misurazioni: immerso nella neve segnava 12 gradi sotto lo zero.
Resistenza agli urti:  due piani di scale in volo, povero telefono! La caduta non è stata voluta ma accidentale. Temevo il peggio. Il vetro non si è rotto e il telefono non ha smesso di funzionare.

 

SHARK-X3… per i “veri pesci d’acqua dolce e salata”

La batteria permette di arrivare a 11 ore di autonomia in chiamata e 10 giorni in stand-by.Totalmente impermeabile a corpi solidi (polvere, sabbia…) e liquidi (acqua dolce, con cloro, salata…). Lo SHARK-X3 offre certificazione IP68 e consente immersione di un’ora a 2 metri di profondità.La tastiera è adattata all’utilizzo in acqua: tasti larghi che facilitano la digitazione con dita bagnate e anche con i guanti, e retroilluminazione che permette un utilizzo ottimale anche in penombra. Con la sua superficie soft touch, il design dello SHARK-X3 è stato concepito per ottimizzare l’impugnatura del prodotto con mani umide.