Rhein Radweg: Da Braubach a Koblenz

Nel nostro peregrinare lungo il Reno, non vi ho parlato delle “Gole del Reno”. Il tratto percorso, ovvero da Bingen a Koblenz dal 2002 fa parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. La decisione di inserire questo luogo nel vasto elenco è data dagli elementi geologici, culturali ma soprattutto storici di questi 65Km del percorso del Reno.

Braubach (Rheinkilometer 580) è una silenziosa cittadina sulla sponda destra del Reno, non è particolare quanto Bacarach, ma merita una visita, specie per il castello di Marksburg edificato per il conte Eberhard I di Katzenelnbogen tra il 1283 e il 1479.
Braubach insieme a Spay, Boppard, Horchheim e Salzig passò alla storia per un incredibile produzione di vino ben 84.000 litri nel 1443.

Oggi è l’ultimo giorno di viaggio, una tappa breve per raggiungere Koblenz (Rheinkilometer 590), ultima tappa del tour lungo il fiume Reno.

Tra Braubach e Koblenz si incontrano altri paesini ma l’influsso di Koblenz (Coblenza) è già nell’aria, già si vede la grande antenna sopra le colline e il traffico nelle strade man mano aumenta. Al chilometro 585, se vi va di “perdervi” 10 minuti potere proseguire lungo il Reno per 1 Km dimenticandovi per un attimo la ciclabile (la prosecuzione della R3 che diventa LTR) potrete osservare il castello di Stolzenfels già residenza estiva di Federico Guglielmo IV di Prussia (L’influenza prussiana la troveremo ancora proprio a Koblenz).

Pochi chilometri, un ponte da superare ed eccoci a Koblenz. Questo luogo esiste dalla preistoria, già nel 9000 a.C. Popolazioni locali abitavano le montagne circostanti. Ma è dal 20 a.C. per opera dei romani che abbiamo le prime colonizzazioni. Koblenz, Coblenza, non è altro che un toponimo derivato da Castellum apud Confluentes.

Il Castellum non era altro che un castello eretto nel 9 a.C. a protezione della strada tra strada fra Mainz e Koln (Magonza e Colonia).
Poco più a valle tra Andernach e Koblenz fu eretto uno dei primi passaggi sul Reno. Confluentes deriva dal fatto che ancora oggi la città è proprio situata alla confluenza del fiume Reno con la Mosella (Mosel) uno degli affluenti più importanti.

Anche questa volta non vi elenco tutti i punti di interesse che potete trovare in città, sono sicuramente da visitare il Ponte di Baldovino, la Chiesa di san Florin e la fortezza di Ehrenbreitstein sulla sponda opposta della città. Nota a margine: Oggi è il primo giorno di tappa del Tour di Germania tornato dopo 4 anni di assenza.

Ehrenbreitstein è una fortezza costruita dai prussiani nel XIX secolo per difendere il confine francese. La fortezza è facilmente visitabile dalla città, bici al seguito, mediante una cabinovia panoramica.

Ehrenbreitstein è l’ultima località visitata dal nostro tour, anch’essa inclusa nel patrimonio Unesco gole del Reno. L’insediamento sulla sponda destra del Reno di fronte alla città di Koblenz risale al 1200 ed è uno dei più antichi insediamenti fortificati della Germania.

Durante la II Guerra Mondiale Ehrenbreitstein fu colpito non gravemente e dal 2014 (dopo più di 40 anni di lavori di restauro) è possibile rivivere il centro storico, la fortezza e le chiese.

Se volete vedere Koblenz da lontano l’ideale è soggiornare su questa sponda, sia per la visita alla fortezza (da fare assolutamente al tramonto) sia per la tranquilla passeggiata lungo fiume lontano dai locali e dal turismo delle crociere della sponda cittadina.

 

Al prossimo tour.