Siamo sicuri che l’Everest sia la montagna più alta della Terra?

 

Come tutte le misurazioni, quella dell’altezza di una montagna non è esonerata dal sistema di riferimento. Nel caso dell’Everest 8848m dovreste sempre trovare la dicitura “S.l.m” ovvero “Sul livello del mare”. Con S.l.m si intende una misurazione di altezza in metri di un punto sulla terra emersa in rapporto con la media storica del livello del mare.

 

Media storica del livello del mare?

Il mare nel tempo non ha mai la stessa altezza rispetto al fondale e al centro di massa della Terra. Il livello della superficie del mare (e degli oceani) subisce delle variazioni, sia sul breve sia sul lungo periodo, questo è dovuto per diversi processi naturali ma anche da effetti antropici. Quindi si è definito come “0” metri sul livello del mare una media del livello negli anni e calcolato sull’intera superficie marina del pianeta, tenendo conto anche della massa terrestre, un geoide calcolato matematicamente che non è influenzato dalle fluttuazioni di livello del mare. Questo livello di riferimento è più o meno simile a quello che calcolano i satelliti GPS per restituire la vostra altitudine esatta. I GPS utilizzano un ellissoide di riferimento che non è esattamente corrispondente al geoide calcolato matematicamente. Quest’ultimo non considera variazioni locali della densità della crosta terrestre quindi esiste un fattore di correzione definito N, valore di separazione.
Quindi per esempio l’Everest è alto esattamente, dalle ultime due misurazioni, una italiana di 8.848,82 (con un errore di 0,23cm e una cinese 8848,43 (con un errore di 0,21cm), rispettivamente del 2004 e 2005.

 

Everest versante cinese

Questione di riferimenti

Come avete letto una misurazione certa non è così semplice. L’altezza di una vetta dipende molto da quale livello “0” intendo utilizzare. Ma se il riferimento non fosse quello del mare o del geoide? Sarà ancora l’Everest la montagna più alta del Pianeta se per esempio partiamo con il calcolo dal centro di massa della Terra?

La Terra non è sferica (non esultino i terrapiattisti, non sto dicendo che è piatta), bensì all’equatore è rigonfia come un pallone da calcio se vi ci sedete sopra. Questo vuol dire che un punto all’equatore è più distante dal centro rispetto di uno ai Poli. Il motivo è dovuto alla forza centrifuga prodotta dalla rotazione terrestre. Da misurazioni ottenute tramite satellite, la Terra ha un raggio di 6356,90Km ai poli, mentre all’equatore la distanza dal centro è di 6378,15Km. Chi vive all’equatore riceve un “altezza” aggiuntiva di 22Km. Quindi calcolando l’altezza delle montagne con un riferimento preso con il centro del geoide (reale e non calcolato) possiamo notare che il Chimborazo è più distante dal centro di 1,8Km in più rispetto all’Everest. Nonostante i suoi 6268m s.l.m questa montagna a 6384,41Km dal centro terrestre supera l’Everest che è di “soli” 6382,60Km.

 

Chimborazo

 

Il Manua Kea nelle Hawaii è una montagna alta 4.205 m s.l.m. Se prendiamo come riferimento la base di questa montagna, dobbiamo scendere nelle profondità dell’oceano a 5.761 di profondità. Sommando le due misurazioni otteniamo un’elevazione dalla base di 9660m. L’elevazione dalla base dell’Everest è di 4390m se teniamo conto che questa montagna sorge sopra un altipiano a 4500m di altezza. Tenendo quindi come riferimento la base di una montagna ci accorgiamo che il Manua Kea è la montagna più alta.

 

 

Insomma è tutta una questione di punti di riferimento, ma quando vi chiedono, “qual’è la montagna più alta della Terra?” rispondete sicuri “Everest” perché il riferimento riconosciuto è quello “S.l.m”.